ISGRÒ DANTE E LA SICILIA

12 Dic 2021 – 14 Mar 2022

Le sale di Villa Zito a Palermo, ospitano la mostra Isgrò Dante e la Sicilia, promossa da Fondazione Sicilia e Amici dei Musei Siciliani in collaborazione con Archivio Emilio Isgrò e la partecipazione di Fondazione per l’Arte e la Cultura Lauro Chiazzese.

La mostra

Le sale di Villa Zito, sede della Pinacoteca della Fondazione Sicilia, ospitano la mostra Isgrò Dante e la Sicilia curata da Marco Bazzini e Bruno Corà. Promossa da Fondazione Sicilia e Amici dei Musei Siciliani in collaborazione con Archivio Emilio Isgrò e la partecipazione di Fondazione per l’Arte e la Cultura Lauro Chiazzese, l’esposizione presenta una ventina di opere a tema dantesco provenienti da collezioni pubbliche e private che, dal 1966 ai lavori più recenti, raccontano sinteticamente il multiforme e profondo rapporto che Emilio Isgrò ha avuto con la cancellatura, che in questa occasione si è concentrata sul “De vulgari eloquentia” di Dante.

Leggi tutto

La mostra celebra il trentesimo anno dalla nascita della Fondazione Sicilia e la recente acquisizione alla sua collezione del Seme d’arancia su pietra siciliana, opera di Emilio Isgrò che sarà presentata il 5 marzo 2022 a Palazzo Branciforte, prestigiosa sede della Fondazione restaurata da Gae Aulenti. La mostra avvia un importante progetto culturale della durata di quasi un anno, che può essere sintetizzato nell’espressione Isgrò Dante Caravaggio e la Sicilia, la cui seconda tappa avrà luogo nell’Oratorio di San Lorenzo, nel cuore del centro storico di Palermo, il prossimo 24 dicembre, quando sarà presentata l’opera inedita di Emilio Isgrò con la quale il Maestro offre al pubblico in presenza la sua personale riflessione sul tema, misurandosi con l’iconografia della Natività.

Bio artista

Emilio Isgrò (Barcellona Pozzo di Gotto, Messina, 1937)

Considerato tra gli innovatori del linguaggio artistico italiano del secondo dopoguerra, Emilio

Isgrò è il padre indiscusso della cancellatura, un atto che ha iniziato a sperimentare dai primi

anni Sessanta e che ancora oggi mantiene la stessa vivacità e audacia creativa. Questa originale

ricerca sul linguaggio lo ha reso una figura pressoché unica nel panorama dell’arte

contemporanea internazionale facendone uno degli indiscussi protagonisti. Le sue opere sono  infatti presenti nelle maggiori collezioni private e pubbliche nazionali ed internazionali.

INFO

12 Dic 2021 – 14 Mar 2022
ORARI

LUN – VEN: 11 – 18
SAB – DOM: 10 – 20

TICKET

Intero: € 6
Ridotto: € 4

Buy ticket